fbpx

 

DIRITTO MILITARE - DIRITTO PENALE MILITARE - CONCORSI PUBBLICI - DIRITTO DEL PUBBLICO IMPIEGO

MILANO - ROMA - VERONA

Non Idoneità al volo - Ricorso Accolto e condanna dell'Amministrazione

Non Idoneità al volo - Ricorso Accolto e condanna dell'Amministrazione

Il Caso

Lo studio legale degli avvocati militari Maiella e Carbutti ha seguito e risolto un altro importante caso grazie ad ricorso al TAR del Lazio accolto con vittoria alle spese legali. La questione riguardava un allievo maresciallo della scuola sottufficiali di Viterbo che, durante il suo percorso di studi chiede l’ammissione alle specialità di volo con conseguente verifica della relativa idoneità. Tuttavia, durante gli accertamenti, sia la prima commissione che quella di verifica (richiesta dal ricorrente), riscontrano una patologia cardiaca in realtà non esistente. Per tale ragione, l’interessato, decide di proporre ricorso avverso la decisione illegittima affidandosi agli avvocati Maiella e Carbutti. Il militare ha quindi proceduto sotto la guida degli avvocati ad una verifica effettiva della eventuale patologia attraverso visite mediche specialistiche opportunamente coordinate. Da questa prima analisi si è subito dimostrato che tale patologia era alquanto dubbia.

 

I motivi di doglianza

Il ricorrente ha quindi impugnato i giudizi di non idoneità emessi dalla Commissione sanitaria d'appello dell'Aeronautica Militare e dall'Istituto Medicina Aerospaziale di Roma chiedendo l'annullamento degli stessi e sostenendo il diritto ad essere dichiarato idoneo come pilota militare. Le motivazioni alla base della doglianza sono state diverse, tra cui una Violazione e Falsa Applicazione di Legge specificatamente degli articoli 586 del D.P.R. 15 marzo 2010 n. 90 e dell'articolo 14 del DM 16.09.2003. Un eccesso di Potere per Difetto di Istruttoria e un’errata Valutazione dei Fatti a Fondamento della non Idoneità in quanto le commissioni non hanno condotto un'indagine adeguata e non hanno considerato tutte le prove pertinenti prima di giungere alla loro conclusione.

 

L’art. 586 del DPR 90 del 2010

L'articolo 586 del D.P.R. 15 marzo 2010 n. 90 riguarda le imperfezioni e infermità che sono causa di non idoneità ai servizi di navigazione aerea. Ecco un riassunto sintetico delle sue disposizioni principali:

  1. **Imperfezioni e Infermità Generali**: Include una vasta gamma di imperfezioni e infermità, quali patologie che possono evolvere in condizioni inabilitanti, anomalie nella statura, nella costituzione e nello stato di nutrizione, disturbi neurologici, psichiatrici, endocrinologici, metabolici, enzimatici, del tessuto connettivo, e tossicologici.
  2. **Neurologia e Psichiatria**: Comprende malattie del sistema nervoso centrale e periferico, miopatie, traumi cranici, epilessie, disturbi della coscienza, e una vasta gamma di disturbi psichici e comportamentali, inclusi disturbi di personalità e dell'adattamento.
  3. **Endocrinologia, Metabolismo, e Enzimopatie**: Riguarda disturbi come il diabete, disordini del metabolismo dei lipidi e delle proteine, malattie del sistema ipotalamo-ipofisario, e varie enzimopatie.
  4. **Malattie Ereditarie e Tossicologia**: Include malattie ereditarie del tessuto connettivo e intossicazioni da diverse sostanze.
  5. **Immuno-Allergologia e Infettivologia**: Copre malattie autoimmuni sistemiche, allergie, immunodeficienze, e malattie infettive o parassitarie che compromettono le condizioni generali.
  6. **Ematologia e Apparato Scheletrico**: Tratta malattie del sangue e degli organi emopoietici, nonché patologie dell'apparato scheletrico e locomotore, incluse malformazioni e lesioni traumatiche.
  7. **Apparato Cardiovascolare**: Comprende un'ampia varietà di cardiopatie, disturbi delle valvole cardiache, cardiopatia ischemica, malattie delle arterie e delle vene, e ipertensione.
  8. **Apparato Digerente, Uro-Poietico, e Genitale**: Riguarda malattie e malformazioni di questi apparati, inclusi disturbi della vescica, dei reni, e dell'apparato genitale.
  9. **Ghiandola Mammaria e Maxillo-Facciale**: Includono patologie e malformazioni della ghiandola mammaria e del complesso maxillo-facciale.
  10. **Oftalmologia e Otorinolaringoiatria**: Copre patologie e malformazioni oculari, dell'orecchio, del naso, e della gola.
  11. **Apparato Tegumentario e Neoplasie**: Comprende alterazioni della cute e annessi, e varie neoplasie.
  12. **Requisiti Fisio-Psico-Attitudinali**: Riguarda disturbi dell'orientamento e dell'equilibrio, resistenza alle accelerazioni, anomalie cardio-respiratorie e neuropsichiche in condizioni di ipossia, e insufficienti requisiti psicoattitudinali.
  13. **Farmacologia**: Tratta l'uso di farmaci non consentiti.
  14. **Altre Cause di Non Idoneità**: Include trapianti d'organo e altre condizioni non elencate che sono ritenute incompatibili con il ruolo, la categoria, specialità e abilitazione.

  

La sentenza del TAR Lazio sede di Roma

Il Collegio ha quindi condiviso la tesi degli avvocati Maiella e Carbutti anche grazie all’esito della verificazione disposta dall’ordinanza precedente che ha quindi escluso la patologia asseritamente attribuita al ricorrente da ben due commissioni mediche. In definitiva il TAR ha dichiarato il ricorrente idoneo quale aspirante pilota militare statuendo la condanna alle spese a carico del Ministero della Difesa per un importo pari ad € 2000 oltre oneri di legge e contributo unificato se versato.

 

Conclusioni e riflessioni

Questo caso evidenzia l'importanza di garantire che le valutazioni di idoneità al volo siano condotte con la massima precisione e oggettività. La discrepanza nelle decisioni mediche non solo mette in dubbio la credibilità del sistema, ma può anche avere gravi ripercussioni sulle aspirazioni e sulle carriere degli individui coinvolti. La vittoria legale di questo aspirante pilota riafferma il principio fondamentale che ogni candidato merita una valutazione equa e basata su prove concrete. La sentenza del TAR è di fondamentale importanza anche perché legittima le aspirazioni dei candidatiti che vengono esclusi ingiustamente dalle visite mediche per patologie mai sofferte, garantendo che i diritti e le carriere degli individui siano salvaguardati.

 

COME CONTATTARE GLI AVVOCATI MAIELLA E CARBUTTI

Per assistenza o per fissare una consulenza, CONTATTA subito lo Studio Legale degli Avvocati Maiella e Carbutti all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , al numero 351-8799894 (avv. Maiella) oppure al numero 345-2238661 (avv. Carbutti) . 

Per saperne di più su gli altri istituti di DIRITTO AMMINISTRATIVO MILITARE consigliamo anche il nostro MANUALE ESPLICATIVO DI DIRITTO MILITARE (Per maggiori info sul manuale e sui contenuti clicca qui)

Ti potrebbe interessare anche...

Guarda anche i nostri approfondimenti VIDEO

I nostri Video esplicativi

Ciao! Contatta via WhatsApp gli avvocati Maiella e Carbutti oppure scrivi studiolegale.cm@hotmail.com

Contattaci
Close and go back to page